Autorevolezza di un dominio sul piano SEO: come valutarla?

strumenti seo

Valutare l’autorevolezza di un determinato dominio dal punto di vista SEO è un’operazione che riguarda in modo pressoché quotidiano le attività dei professionisti operanti nel mondo del SEO, nonché dei webmaster che desiderano rendere i propri siti sempre più competitivi.

Perché valutare l’autorevolezza SEO di un dominio?

Grazie a degli strumenti appositi, con cui i professionisti hanno una grande dimestichezza, oggi non è affatto complicato valutare l’autorevolezza di un dominio, e si tratta di un’operazione che può rivelarsi molto interessante sia qualora riguardi dei propri siti, o comunque dei siti che si desidera ottimizzare dal punto di vista SEO, sia siti web concorrenti, con i quali ci si intende commisurare per poter ambire ad obiettivi importanti in termini di visibilità e di numero di accessi.

Cos’è la Domain Authority?

Nell’ottica del posizionamento nei motori, non ci sono dubbi, l’autorevolezza SEO di un dominio è uno dei dati più rilevanti in assoluto; la cosiddetta Domain Authority, indicata con la sigla DA, è un parametro che considera in modo contestuale una vasta gamma di aspetti che hanno un’influenza sul piano SEO, i quali vengono riassunti in un unico dato numerico indicativo.

I dati di natura qualitativa relativi ai siti web, come noto, sono diversi, basti citare ad esempio il conosciutissimo “PageRank”, tuttavia se si desidera conoscere nello specifico il livello di autorevolezza di un determinato sito dal punto di vista SEO, la Domain Authority è certamente quello principale.

Come si può conoscere la Domain Authority?

Se si desidera conoscere l’autorevolezza di un sito dal punto di vista SEO, non ci sono dubbi, una delle risorse a cui più frequentemente si fa riferimento è Moz.com: questo sito web, infatti, è in grado di valutare una gamma vastissima di parametri che influiscono lato SEO, fornendo così un dato numerico da 0 a 100 il quale indica, appunto, l’autorevolezza SEO del dominio digitato.

Tanto più elevato sarà il numero in questione, dunque, tanto più il sito potrà essere considerato “SEO-friendly“; ovviamente, è utile sottolinearlo, solo i “colossi” del web possono vantare una Domain Authority prossima a 100, dunque non bisogna porsi, da questo punto visita, obiettivi eccessivamente ambiziosi.

L’affidabilità di Moz.com

Moz.com considera tutti gli aspetti che hanno un’influenza, più o meno diretta, sul posizionamento del dominio di interesse: qualità dei contenuti e della struttura, visibilità nei Social Network, qualità dei link in entrata e molto altro ancora.

E’ utile specificare che Moz.com è una risorsa opportunamente aggiornata, di conseguenza valuta la DA del sito di interesse anche in relazione alle ultime novità di Google: il motore di ricerca, come noto, si innova in modo continuo tramite dei nuovi algoritmi, di conseguenza i criteri tramite cui i siti sono valutati in ottica SEO non sono fissi, ma si modificano periodicamente.

Domain Authority e posizionamento SEO

Il dato numerico fornito da Moz.com, dunque, è da considerarsi fortemente significativo, e può quindi fornire delle indicazioni molto attendibili circa il livello di autorevolezza del dominio preso in analisi.
Bisogna chiarire, tuttavia, che la Domain Authority non può essere messa in relazione diretta con il reale posizionamento SEO di un determinato dominio: può accadere, ad esempio, che un sito web con un elevato coefficiente DA non goda di un buon posizionamento, magari perchè Google non ha ancora analizzato e premiato le ottimizzazioni che lo hanno recentemente riguardato.

Una  agenzia seo esperta, ovviamente, ha un’ottima padronanza con gli strumenti di rilevazione della Domain Authority quali Moz.com, e questi riscontri non possono che rivelarsi utili sia per monitorare i miglioramenti eseguiti su un sito web che si intende ottimizzare, sia per analizzare i punti di forza dei principali competitor.

Leave a reply

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>